Maltempo, in arrivo Giunone che porta neve anche in città al nord

Roma, 13 dic. (LaPresse) - Neve copiosa è in arrivo al nordovest fino a sabato, con ben 20 centrimetri previsti a Milano, mentre al centrosud sono previste forti piogge. Tutta colpa di Giunone, la nuova perturbazione atlantica che nelle prossime ore si abbatterà sulla nostra penisola. Questa mattina intanto l'Italia, secondo quanto rende noto il servizio Meteo.it, si è svegliata sotto lo zero su oltre il 60% del territorio, con temperature fino a -10 gradi nelle Valli Alpine. Per domenica si prevede un miglioramento del tempo ovunque, con le ultime piogge al sud e dalla sera nebbie in Valpadana.

In vista dell'ulteriore abbassamento delle temperature e delle nevicate, scatta in queste ore a Milano il Piano comunale neve, coordinato dal Comune di Milano con protezione civile comunale e Amsa. Le previsioni del Centro funzionale regionale e quelle di Amsa (Epson), infatti, concordano nel prevedere un rischio di nevicata dalle ore 20 di oggi alle ore 12 di domani, con accumulo di neve tra i 3 e i 10 centimetri. Presumibilmente le temperature dovrebbero poi salire e quindi per la serata di domani è prevista pioggia. Il Piano prevede che alle 3 di domani mattina si riunisca il Coc (Centro operativo comunale) in via Drago 5, nuova sede operativa della protezione civile comunale per coordinare l'attività dei mezzi Amsa. Saranno presenti, oltre a Comune di Milano, protezione civile comunale, polizia locale, Amsa, Atm, Nuir (Nucleo intervento rapido del Comune), 118 ed eventualmente vigili del fuoco. I camion di Amsa inizieranno presumibilmente le operazioni di salatura già all'1 del mattino e, a partire dalle 18.45 di stasera, tutti i pannelli a messaggio variabile riporteranno la seguente informazione: "Nella notte tra giovedì 13 dicembre e venerdì 14 dicembre probabile neve". Amsa è pronta a entrare in azione con 235 automezzi (tutti dotati di Gps per la localizzazione) per le attività meccanizzate di salatura e lamatura; mobilitata anche una squadra di 364 persone per attività manuali di salatura e lamatura. Inoltre, sono pronti a intervenire 285 addetti per operare nelle zone definite 'aree sensibili' (ad esempio le sedi tramviarie e viarie dei mezzi pubblici, le fermate Atm e le scalinate di ingresso alle stazioni della metropolitana, le scuole, gli ospedali e gli altri luoghi di maggior passaggio).

Con l'abbassamento delle temperature è entrato inoltre nel vivo il Piano del Comune di Milano per i senzatetto, avviato lo scorso 15 novembre. Attualmente sono 1.500 le persone già ospitate nei centri di accoglienza del Comune, degli enti e del privato sociale impegnati con l'amministrazione nel piano per i senzatetto. Da stasera, in concomitanza con l'emergenza freddo, saranno a disposizione altri 170 posti letto in fase di allestimento in queste ore. Saranno sistemati presso la ex scuola di via Aldini 72 ( 40 posti), presso la discoteca della Sogemi in via Lombroso 54 (50 posti), al Centro anziani di via Sammartini 71/73 (50 posti) e ulteriori 30 posti in via Barzaghi 14.



© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata