Maltempo, Galletti in Gargano: Dichiarato stato d'emergenza. Giovedì tavolo tecnico a Roma

Bari, 8 sett. (LaPresse) - E' arrivato sul Gargano il ministro dell'Ambiente Gian Luca Galletti per un sopralluogo nelle zone colpite nei giorni scorsi da un violento nubifragio. Dopo aver visionato in elicottero Peschici e i comuni limitrofi, Galletti è andato a San Marco in Lamis, uno dei paesi più colpiti dall'alluvione dove nel Centro operativo comunale (Coc) della protezione civile ha incontrato il presidente della Regione Puglia Nichi Vendola e il sindaco del Comune foggiano, Angelo Cera, per fare il punto della situazione. Intanto sono già stati stanziati due milioni di euro per riportare alla normalità i territori più colpiti dalla furia dell'acqua. Ieri il capo della protezione civile Franco Gabrielli ha dichiarato lo stato di emergenza, confermato anche dal ministro Galletti oggi. Si attende che venga dichiarato quello di calamità per un territorio che è morfologicamente fragile e che già 7 anni fa venne devastato dal fuoco. Al momento mille sono le persone mobilitate negli interventi di soccorso. Solo a San Marco in Lamis si calcolano danni per 25 milioni di euro. Giovedì ci sarà un tavolo tecnico a Roma per fare il punto sulla situazione e valutare gli interventi per evitare che una situazione analoga possa ripetersi. E' questa la prima azione annunciata dal ministro dell'ambiente Gian Luca Galletti, in visita questa mattina nel Gargano per un sopralluogo ai Comuni maggiormente colpiti dall'alluvione. Il ministro ha anche voluto visionare un filmato ottenuto con un drone in cui sono indicate le zone colpite dal disastro.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata