Maltempo, esondano fiumi nel Lecchese. Evacuati interi paesi
Maltempo, esondano fiumi nel Lecchese. Evacuati interi paesi

Allarme rientrato. Circolazione sospesa sulla linea ferroviaria Lecco-Tirano/Chiavenna. Chiusi per frane alcuni tratti della Ss 36 in Valtellina

Interi paesi evacuati, linee ferroviarie interrotte. Piogge torrenziali e corsi d'acqua in piena nel Lecchese, tanto che la Regione Lombardia chiederà lo stato di emergenza.

A Dervio (Lecco), la prefettura ha predisposto l'evacuazione di circa 800 persone ed è stato aperto il Centro coordinamento soccorsi per la gestione dell'emergenza, a causa del superamento delle quote massime dell'invaso della diga di Pagnona, successivamente revocato. I tecnici che hanno controllato la diga locale hanno confermato che la struttura non ha lesioni ed è perfettamente integra. Il ministro dell'Interno Matteo Salvini continua a seguire la situazione.

Segnalati inoltre allagamenti diffusi nei Comuni di Premana, Pagnona, Primaluna, dove sono esondati i tre torrenti di Valle Molinara, Valle Noci, Valle del Fus. Lo fa sapere la sala operativa della Protezione civile della Regione Lombardia, la cui attività è coordinata dall'assessore al Territorio e Protezione civile Pietro Foroni. Disposta in alcuni comuni della Valsassina l'evacuazione delle popolazioni locali.

 A Cortenova segnalati fenomeni franosi lungo l'asta del torrente Rossiga e interrotta la Strada provinciale 65 tra Cortenova e Parlasco per la caduta di un albero. Interrotta anche la Strada Provinciale 62 a Introbio e la circolazione ferroviaria tra Bellano e Delebio (SO).

Treni - E' ripresa la circolazione dei treni con riduzione della velocità fra Colico e Delebio ma permane sospesa fra Dervio e Bellano, in provincia di Lecco. Le forti piogge che si sono abbattute nelle ultime ore in Valtellina hanno infatti causato questa mattina - segnala Fs in una nota - la sospensione della circolazione ferroviaria sulla linea Lecco-Tirano/Chiavenna. I treni regionali sono sostituiti con bus fra Bellano e Colico. I tecnici di Rete ferroviaria italiana (Gruppo FS italiane) sono sul posto, con personale dedicato all'emergenza, per monitorare l'evolversi della situazione.

Disagi anche per la circolazione stradale in provincia di Sondrio: la statale 36 del Lago di Como e dello Spluga è chiusa al traffico all'altezza di Madesimo, in provincia di Sondrio per frana. Per lo stesso motivo la statale è temporaneamente chiusa al traffico anche in corrispondenza del km 131,400, nel territorio comunale di Campodolcino (Sondrio). Per l'esondazione di un torrente la strada poi è temporaneamente bloccata anche in corrispondenza del comune di Samolaco (Sondrio). Sul posto al lavoro il personale Anas per ripristinare la percorribilità.

 

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata