Maltempo, domani torna l'inverno: neve e freddo al nord

Roma, 16 mar. (LaPresse) - La parentesi primaverile che ha regalato giorni di sole e temperature miti in tutta la penisola ha ormai le ore contate. Domani, secondo le previsioni di Meteo.it, arriverà la settima perturbazione di marzo e torneranno le nuvole e la pioggia in molte zone del centro-nord, con nevicate a quote molto basse, fino in pianura al nordo-vest. La neve cadrà abbondante in Piemonte, zone interne della Liguria e Prealpi Lombarde. Poi lunedì questa perturbazione porterà ancora piogge in gran parte del Paese, anche piuttosto abbondanti al nord dove cadrà pure la neve ma solo oltre i 400 metri. A metà della prossima settimana prevalenza di tempo bello e temperature in rialzo grazie al ritorno dell'alta pressione.

TORNA LA NEVE AL NORD. La perturbazione in arrivo sull'Italia farà sentire i suoi primi effetti al nord-est e l'intensità massima sarà raggiunta tra domani pomeriggio e lunedì. Viste le basse temperature della prossima notte (-1 grado per Cuneo e Novara, 0 gradi per Torino) si faranno quindi vedere i primi fiocchi di neve in Piemonte fino in pianura e inizierà a piovere in Liguria. Domani poi le precipitazioni si estenderanno a tutto il nord-ovest e nella seconda parte della giornata anche al nord-est e su parte della Toscana. Sulle Alpi e sulle Prealpi potrà accumularsi anche mezzo metro di neve.

TEMPERATURE IN PICCHIATA. Temperature massime in calo al nord, in crescita invece al centrosud, complici i venti di Scirocco. Grande la differenza tra i valori del nord e quelli del sud e nelle isole. Nelle regioni settentrionali, infatti, le massime saranno comprese tra 1 e 8 gradi, al centro tra 8 e 12 gradi, al sud tra 10 e 15 e nelle isole tra 14 e 18 gradi. Quindi la differenza termica tra nord e sud sarà notevole; ad esempio a Torino e Cuneo la temperatura massima prevista è 2 gradi, a Milano e Piacenza 4 gradi mentre Palermo e Sassari raggiungeranno i 17 gradi.

LUNEDI' NUOVO PEGGIORAMENTO AL NORD-EST. Lunedì, in mattinata ultime nevicate sui rilievi di Piemonte, Lombardia e al nordest. La parte più attiva della perturbazione colpirà proprio le zone di nordest con piogge intense e nevicate abbondanti oltre 700/1000 metri. Venti forti su tutta l'Italia. Piogge intense sulle regioni centrali tirreniche e qualche pioggia possibile anche sul resto dell'Italia. Ad eccezione del nordest sul resto dell'Italia il tempo tenderà comunque a migliorare rapidamente.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata