Maltempo, cresce l'allerta al nord: da martedì rischio nubifragi

Roma, 1 nov. (LaPresse) - Fine settimana di bel tempo in tutta Italia grazie alla presenza dell'alta pressione, ma è meglio non lasciarsi andare all'entusiasmo: da lunedì le condizioni meteo peggioreranno al nord e sul medio Tirreno per l'avvicinarsi di un vortice di bassa pressione che resterà sui mari di ponente per diversi giorni. Andrea Giuliacci, meteorologo di Meteo.it spiega che nella parte centrale della settimana "intensi e umidi venti di Scirocco porteranno piogge continue e abbondanti - a tratti caratterizzate da rovesci e temporali forti - sempre pressoché sulle medesime zone, ovvero sul Nordovest e sulle regioni centrali tirreniche, con accumuli che, soprattutto tra martedì e mercoledì, nell'arco delle 48 ore in alcune zone potrebbero superare i 200 millimetri d'acqua".

A preoccupare è in modo particolare la situazione in Liguria. L'agenzia regionale per la protezione dell'ambiente già giovedì aveva lanciato l'allarme: alto il rischio di piogge intense che potrebbero trasformarsi in nubifragi. La protezione civile regionale della Liguria ha deciso di tenere aperta dal 3 al 6 novembre la sala operativa 24 ore al giorno. La massima allerta è prevista per martedì e per i due giorni successivi. Le temperature miti che accompagneranno i venti meridionali, inoltre, limiteranno le nevicate alle quote di alta montagna: in questo modo la pioggia che cadrà sui monti andrà a immettersi direttamente nei corsi d'acqua aumentandone improvvisamente la portata.

Le criticità maggiori, tra martedì e mercoledì, riguarderanno il Nordovest e la Toscana: in queste zone potranno esserci accumuli anche oltre 200 millimetri di pioggia nell'arco di sole 48 ore. La sera di mercoledì verrà colpito anche il Lazio.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata