Maltempo al nord e nuvole sull'resto dell'Italia: il meteo dell'8 e 9 gennaio
Le previsioni dell'Aeronautica militare

Le previsioni dell'Aeronautica militare sull'Italia per lunedì 8 gennaio:

Al nord: deciso maltempo su Valle d'Aosta, Piemonte e Liguria con precipitazioni diffuse ed intense anche a carattere temporalesco sulla Liguria; nevicate abbondanti sui rilievi a partire da 1200-1400 metri. Sul resto del nord graduale peggioramento con estensione di nubi e fenomeni che risulteranno insistenti ed intensi dalla seconda parte della giornata sul Veneto e Friuli-Venezia Giulia specie a ridosso della fascia prealpina.

Al centro e Sardegna: estese velature su tutte le regioni peninsulari con nubi in aumento nella seconda parte della giornata su Toscana, Lazio ed Umbria con associate piogge o rovesci serali in temporanea intensificazione; parziali ed occasionali schiarite sull'Abruzzo. Parzialmente nuvoloso sulla Sardegna con locali deboli piogge in mattinata a cui seguiranno temporanee schiarite pomeridiane sul settore occidentale.

Al sud e Sicilia: addensamenti compatti su aree ioniche della Calabria, Sicilia centro-orientale, Basilicata e Puglia con deboli piogge associate; cielo velato sul resto del meridione con nuvolosità in graduale intensificazione serale.

Temperature: senza variazioni significative. Venti: da moderati a forti sciroccali al centro-sud, con rinforzi lungo le coste e sulle due isole maggiori con rotazione a sudovest dal pomeriggio sulla Sardegna. Moderati orientali al nord in intensificazione serale ed in rotazione a sud sulla Liguria e da sudest sulle coste adriatiche. Mari: tutti molto mossi o agitati.

Le previsioni dell'Aeronautica militare per martedì 9 gennaio sull'Italia:

Al nord: nevicate ancora abbondanti su tutto l'arco alpino a partire da 1200-1400 metri con tendenza ad attenuazione sui rilievi occidentali ed orientali tra il pomeriggio e la serata. I fenomeni permarranno invece anche per fine giornata su Valle d'Aosta, e settore montuoso compreso tra Piemonte e Lombardia. Piogge persistenti sui settori centrali di Piemonte e Lombardia, Liguria di levante, Veneto centro settentrionale e Friuli Venezia Giulia. Su quest'ultima regione, specie al mattino, i fenomeni si presenteranno diffusi ed a prevalente carattere temporalesco. Miglioramento dalla sera-notte. Parzialmente nuvoloso su Emilia Romagna ma con più nubi e qualche pioggia sulla parte occidentale della regione tra mattinata ed ore pomeridiane.

Al centro e Sardegna: nubi in intensificazione sulle regioni peninsulari con piogge e rovesci dapprima su alta Toscana in estensione dalla tarda mattinata-primo pomeriggio al settore meridionale della regione, Marche, Umbria e Lazio con tendenza ad interessare l'Abruzzo ad iniziare dal settore più a nord e dalle zone più interne. In serata i fenomeni si faranno diffusi ad eccezione della centro settentrionale dove si assisterà ad un deciso miglioramento. Nuvolosità variabile a tratti intensa sulla Sardegna con precipitazioni da sparse a diffuse sulla parte meridionale ed orientale dell'isola. Migliora dalla sera.

Al sud e Sicilia: nubi compatte con deboli locali piovaschi su Calabria ionica, Sicilia centro orientale, zone interne di Basilicata e Puglia centro meridionale. Cielo velato sul resto del meridione ma con nuvolosità più consistente, associata a piogge o rovesci, sulla parte occidentale dell'isola per fine giornata.

Temperature: minime in diminuzione sulle zone alpine ed in forma più marcata su Liguria, Toscana, Umbria, Lazio e Sardegna; tenue calo invece su Campania, Sicilia e Puglia; in aumento sulla pianura padana ed in genere stazionarie altrove; massime in diminuzione al nord, Toscana, Lazio e Sardegna; per lo più stazionarie sul resto del territorio. Venti: deboli variabili al nord ma con rinforzi da meridione su Liguria ed alto Adriatico in attenuazione durante la seconda parte della giornata; moderati meridionali altrove tendenti a divenire deboli o moderati settentrionali sulle regioni centrali, Sardegna e Sicilia occidentale. Mari: inizialmente tutti da mossi a molto mossi ma con moto ondoso in attenuazione ad iniziare dai bacini settentrionali. Dalla sera, però, molto mosso o agitato risulterà lo stretto di Sicilia.

 

 

 

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata