Mafia, sequestro beni per 1,3 mln euro a imprenditore di Messina
Salvatore Santalucia, operante nel settore movimento terra, era già stato colpito da provvedimento simile nel 2015

Dalle prime ore della mattinata odierna la Dia di Messina, supportata dal centro operativo di Catania, su disposizione del Tribunale peloritano, sta apponendo i sigilli al  patrimonio nella disponibilità dell'imprenditore Salvatore Santalucia, 62enne di Roccella Valdemone (Me), operante nel settore del movimento terra e della produzione del calcestruzzo.
Il provvedimento interessa terreni e fabbricati per un valore complessivo di 1,3 milioni di euro. Santalucia era stato già colpito, in data 15.12.2015, da precedente sequestro disposto dal medesimo Tribunale, su proposta del Direttore della Dia, Nunzio Ferla.
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata