Mafia, sequestrati beni per 3 mln al cugino boss Messina Denaro

Palermo, 11 set. (LaPresse) - Beni immobili e mobili sono stati sequestrati dalla Direzione investigativa antimafia, dalla guardia di finanza e dal Ros dei carabinieri all'imprenditore di Castelverano (Trapani) Giovanni Filardo, cugino del superlatitante Matteo Messina Denaro. Il provvedimento è stato emesso dalla sezione Misure di prevenzione del tribunale di Trapani, su richiesta della Dda di Palermo. Filardo, dopo essere stato assolto dal tribunale di Marsala dall'accusa di mafia nata con il blitz 'Golem II', è stato arrestato nuovamente nel dicembre 2013, nell'ambito delle indagini che portarono al blitz 'Eden', che smantellò la rete di contatti di Messina Denaro. L'imprenditore fu accusato di trasferimento fraudolento di beni. Il sequestro di oggi riguarda un intero complesso aziendale, automezzi, una villa e altri beni immobili e mobili.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata