Mafia, sequestrati beni per 1 milione euro a Catania

Catania, 6 ago. (LaPresse) - La polizia anticrimine di Catania ha disposto il sequestro di beni e contante per un milione di euro appartenenti a Luciano Salanitro, 48 anni, pluri-pregiudicato e orbitante nell'area di influenza della cosca Santapaola-Ercolano. Il sequestro, avvenuto su disposizione del tribunale di Catania, fa seguito a indagini patrimoniali, estese anche al nucleo familiare di Salanitro, che hanno accertato un'evidente sproporzione tra i redditi dichiarati e i beni della famiglia Salanitro. Sono stati sequestrati il bar tavola calda 'Rivombrosa'; due appartamenti in centro città; una Smart; una Mercedes classe A; due scooter; numerosi conti correnti. Luciano Salanistro è stato arrestato il 18 ottobre 2012 in concorso con altri quattro soggetti per i reati di associazione finalizzata alla produzione, traffico e detenzione illecita di sostanze stupefacenti.

Nel periodo dal luglio 2011 a febbraio 2012 Salanitro, insieme ai suoi familiari, aveva allestito una vera e propria 'piazza di spaccio' di cocaina in un cortile del centro storico. Al momento dell'arresto, nel corso di una perquisizione nell'abitazione di Salanitro, all'interno dell'armadio della camera da letto erano stati trovati e sequestrati 12.350 euro (suddivisi in banconote di grosso taglio).

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata