Mafia, Dia arresta imprenditore 'vicino' a Messina Denaro
La Dia di Trapani ha arrestato l'imprenditore edile Nicolò Clemente, 50 anni, ritenuto responsabile di associazione a delinquere di stampo mafioso, e ha sequestrato le società Calcestruzzi Castelvetrano e Clemente Costruzioni, a lui riconducibili, entrambe con sede a Castelvetrano (TP). L'operazione si inserisce nell'ambito delle attività investigative condotte dalla Dia, sotto la direzione della Dda di Palermo, per disarticolare la rete dei consociati mafiosi più 'vicini' al boss latitante Matteo Messina Denaro.