Mafia Capitale, condannati quattro ex dirigenti La Cascina
L'accusa è di corruzione per la gestione del Cara di Mineo

Il tribunale di Roma ha accettato la richiesta di patteggiamento arrivata dai quattro ex dirigenti della cooperativa La Cascina nell'ambito dell'inchiesta Mafia Capitale e li ha condannati. Francesco Ferrara, Domenico Cammisa, Salvatore Menolascina, Carmelo Parabita dovranno scontare dai due anni e otto mesi ai due anni e sei mesi di detenzione per aver corrotto Luca Odevaine, l'ex componente del tavolo di coordinamento per i rifugiati del Viminale arrestato nel corso delle indagini. Secondo gli inquirenti, i quattro avrebbero pagato per ottenere l'appalto per la gestione del Cara di Mineo. Le pene sulle quali ha deciso il gup Alessandra Boffi sono di due anni e otto mesi di reclusione per Ferrara, due anni e sei mesi per gli altri tre.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata