Mafia, 37 arresti a Lecce, anche l'ex portiere Davide Petrachi
Smantellate tre associazioni per delinquere dedite al traffico di droga

C'è anche l'ex portiere del Lecce fino alla stagione 2014-2015, Davide Petrachi, tra i 37 arrestati nell'ambito dell'operazione 'Orione' contro il traffico di droga legato alla Sacra corona unita. Petrachi, chiamato dal gruppo criminale 'calcio' o 'portiere', è stato messo agli arresti domiciliari. L'indagine ha consentito di disarticolare tre associazioni per delinquere, una delle quali era strutturata secondo uno schema verticistico e composta da membri della Sacra corona unita. I 37 sono indagati a vario titolo per associazione di tipo mafioso, associazione per delinquere finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti, detenzione abusiva di armi e di materie esplodenti, estorsione, porto abusivo di armi, sequestro di persona e violenza privata.

Nel corso dell'operazione, condotta dal Nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Maglie, i carabinieri del comando provinciale di Lecce, con la collaborazione di quelli della compagnia di Brindisi e di Alghero, sono stati sequestrati hashish, cocaina, eroina, quattro detonatori, 2 ordigni esplosivi artigianali, 1 AK-47 Kalashnikov, 5 pistole e le relative munizioni.

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata