Madre di Giulio Regeni: Colore giallo scorre per la verità
Oggi a Palazzo Marino si è tenuto un flash mob organizzato da Amnesty International Italia

 "Il colore giallo sta scorrendo per tutta l'Italia. Tutti quando vediamo giallo pensiamo a Giulio e alla verità che vogliamo. Questo binomio si sta inserendo nel nostro pensiero: giallo, Giulio". Così da piazza Scala a Milano la mamma di Giulio Regeni, il ricercatore italiano dell'Università di Cambridge rapito in Egitto il cui corpo fu trovato privo di vita al Cairo il 3 febbraio scorso. I genitori, Paola e Claudio, sono intervenuti davanti a Palazzo Marino in cui si è tenuto un flash mob organizzato da Amnesty International Italia che ha lanciato la campagna 'Verità per Giulio Regeni'.

"Io lavoravo con i bambini e mi verrebbe da fare tanti giochi pensando al colore giallo: è un pensiero di pace che deve entrare in tutti noi, per Giulio e per quanti come lui hanno sofferto e stanno soffrendo. Grazie", continua la mamma di Giulio, insegnante in pensione. "Camminando per Milano con questo bel sole ho pensato che sembra impossibile che in altri luoghi stiano succedendo cose che fanno male alle persone", ha aggiunto ringraziando gli attivisti di Amnesty che oggi, in piazza, sono più di 300.
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata