Macerata, morto in ospedale dopo mix farmaci prof condannato per abusi
La sentenza a tre anni di reclusione con l'accusa di violenza sessuale nei giorni scorsi

È morto la martedì notte all'ospedale di Camerino, in provincia di Macerata, Francesco Parillo, professore di Anatomia alla facoltà di Veterinaria dell'Università di Camerino, condannato nei giorni scorsi a tre anni di reclusione con l'accusa di violenza sessuale nei confronti di alcuni suoi studenti.

Lo conferma uno dei suoi legali, l'avvocato Francesco Copponi, che ha preferito non commentare: "Vorrei lasciare in pace lui e i suoi familiari". Il docente era andato in arresto cardiaco dopo aver assunto, a quanto pare, un mix di farmaci nella sua casa di Esanatoglia, dove era stato soccorso dai vigili del fuoco.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata