Macerata, Minniti: "E' stato un raid rappresaglia, fatto inaccettabile"
Il ministro dell'Interno: "E' stata una iniziativa criminale di carattere individuale, sicuramente preparata e progettata"

Quanto accaduto oggi a Macerata "è stata una iniziativa criminale di carattere individuale, sicuramente preparata e progettata". Così il ministro dell'Interno, Marco Minniti, al termine del comitato per l'ordine e la sicurezza. Un fatto "inaccettabile" che "ricorda moltissimo un raid rappresaglia, una rappresaglia armata del tutto casuale". La sparatoria, spiega il ministro, "è inaccettabile, perché in una democrazia non è consentito a nessuno farsi giustizia da solo, se ci fosse un'idea di farsi giustizia da solo".

"Nessuno cavalchi l'odio, la contrapposizione di fronte ad un fatto grave che poteva essere gravissimo. Auspico una risposta ferma e unitaria" da parte di tutti, aggiunge Minniti. 

"La mia presenza - conclude - è doverosa per manifestare piena solidarietà, impegno e vicinanza delle forze democratiche a Macerata, colpita due volte da due eventi particolarmente drammatici". 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata