M5S, hacker piattaforma Rousseau è un 30enne veneto
Il giovane è indagato per il reato di accesso abusivo a sistema informatico

È Luigi Gubello, studente universitario veneto, ad aver hackerato la piattaforma informatica dell'Associazione Rousseau utilizzata per gestire le attività politiche del Movimento Cinque Stelle. Il giovane è formalmente indagato dalla Procura della Repubblica di Milano per il reato di accesso abusivo a sistema informatico, secondo quanto emerso dalle indagini coordinate dai pm milanesi Alberto Nobili e Enrico Pavone

"Non ho agito per finalità politiche. L'ho fatto solo per testare la vulnerabilità del sistema", ha detto alla polizia postale Gubello, 26enne studente universitario di Matematica. Il candidato premier del M5S, Luigi Di Maio, dopo aver ringraziato le forze dell'ordine, ha commentato: "Per fare una cosa del genere però servono ingenti risorse economiche. Quindi non ci fermiamo qui, vogliamo sapere chi sono i mandanti politici". 

A questo hanno portato le indagini del Compartimento polizia postale e delle Comunicazioni di Milano, che ha eseguito un decreto di perquisizione e ispezione informatica, emesso dalla Procura della Repubblica di Milano. Le attività investigative, condotte con il supporto del Centro nazionale per la Protezione delle infrastrutture critiche (Cnaipic) del Servizio polizia postale e delle Comunicazioni, proseguono per accertare altre responsabilità nelle intrusioni informatiche compiute ai danni della piattaforma.

Lo studente di Matematica di Padova in Rete si faceva chiamare Evariste Galois, prendendo in prestito il nome dal famoso matematico francese, e aveva un livello tecnico piuttosto avanzato. A denunciare l'intrusione è stato lo stesso M5S subito dopo l'attacco. Le indagini della polizia postale hanno portato al giovane, fino ad ora sconosciuto alle forze dell'ordine, che operava dal pc di casa sua. Gli inquirenti hanno sequestrato tutti i suoi device e sono al lavoro per ricostruire le sue frequentazioni in Rete e capire se sia responsabile di altri attacchi. 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata