Lombardia, smantellata locale di 'Ndrangheta: disposti 28 arresti
Tra le attività della locale di Mariano Comense (Como) traffico internazionale di droga, usura, estorsione e rapine

Una vasta operazione condotta dai carabinieri del comando provinciale di Milano, avviata dalle prime luci dell'alba, vede impegnati i carabinieri del capoluogo lombardo, quelli brianzoli, delle province confinanti nonché di Crotone, Reggio Calabria e Bari, nello smantellamento di una 'locale' di 'Ndrangheta. Tra le attività illecite contestate ci sono traffico internazionale di droga, usura, estorsione e rapine. Disposto l'arresto, su richiesta della Direzione distrettuale antimafia, di 27 cittadini italiani e un albanese, ritenuti responsabili, a vario titolo, di associazione di tipo mafioso, associazione per delinquere finalizzata al traffico di droga, usura, estorsione e rapine. L'attività, avviata nel gennaio del 2013, ha già portato all'arresto in flagranza di 9 pregiudicati e al sequestro di circa 200 chili di droga.

Due delle 28 persone interessate dall'ordinanza, soprannominata 'Crociata', sono ancora ricercate. In particolare, tra i coinvolti 11 sarebbero affiliati alla 'Ndrangheta. L'attività investigativa ha inoltre permesso di ricostruire le dinamiche criminali proprie della locale di Mariano Comense (Como) che, dedita al traffico internazionale di droga destinata ai mercati lombardi, calabresi e pugliesi, realizzava ulteriori profitti sottoponendo a estorsione i commercianti del territorio, senza tralasciare l'usura e le rapine.
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata