Lombardia, prostituzione minorile: 11 arresti, tra cui un prete
Coinvolti anche un agente di polizia locale e un allenatore di una squadra di calcio giovanile

I carabinieri  del comando provinciale di Brescia, in provincia di Brescia, Bergamo, Milano, Monza e Brianza, Parma e Pavia, hanno dato esecuzione a un’ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari nei confronti di 11 persone, tra cui un prete, un agente di polizia locale, un allenatore di una squadra di calcio giovanile, indagati per prostituzione minorile continuata. L’indagine, avviata lo scorso agosto, ha consentito di identificare quattro maschi minorenni tra i 16 e i 17 anni che, prevalentemente attraverso contatti su un social network dedicato a incontri online, organizzavano appuntamenti con uomini consapevoli della loro minore età, a cui offrivano prestazioni sessuali in cambio di denaro o regali. Sono emersi numerosi episodi di rapporti a pagamento, consumati sia a bordo di auto nei parcheggi di centri commerciali e locali di intrattenimento, sia nelle abitazioni di alcuni degli indagati. 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata