Lodi, interrogatorio di Uggetti a San Vittore davanti ai pm
Il sindaco, autosospesosi dalla carica e dal Pd, è accusato di turbativa d'asta

Oggi nuovo interrogatorio del sindaco di Lodi Simone Uggetti nel carcere di San Vittore, a Milano. Il primo cittadino lodigiano, in carcere da martedì 3 maggio per la presunta turbativa d'asta legata all'appalto per gestione di due piscine comunali, proverà a chiarire la sua posizione davanti ai pm Laura Siani e Sara Mantovani. È previsto invece alle 14.30 al carcere di Pavia l'interrogatorio dell'avvocato Cristiano Marini, rappresentante della Sporting Lodi, società che secondo l'accusa avrebbe tratto vantaggio dagli appalti truccati. Venerdì scorso il gip di Lodi Isabella Ciriaco aveva negato la scarcerazione a Uggetti e Marini. Per il giudice la misura cautelare rimane necessaria a causa del pericolo di inquinamento delle prove.

"Ho avuto l'assoluta consegna del silenzio". Lo ha detto Pietro Gabriele Roveda, legale - con il professor Francesco Mucciarelli - del sindaco di Lodi, Simone Uggetti, uscendo dal carcere di San Vittore. I difensori di Uggetti scelgono così di non commentare l'esito del confronto con i pubblici ministeri. Prima di questo interrogatorio il legale aveva annunciato una piena collaborazione con gli inquirenti da parte di Uggetti.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata