Lodi, gip respinge richiesta: sindaco Uggetti resta in carcere
L'accusa per Uggetti è di turbativa d'asta

Il gip di Lodi Isabella Ciriaco ha respinto la richiesta di scarcerazione avanzata dal legale del sindaco Simone Uggetti, l'avvocato Pietro Gabriele Roveda, nel corso dell'interrogatorio di garanzia che si è svolto due giorni fa nel carcere di San Vittore. Il gip ha anche respinto la richiesta di scarcerazione avanzata dall'avvocato Cristiano Marino, consigliere dello Sporting Lodi, che si trova nel carcere di Pavia. Uggetti è stato arrestato per turbativa d'asta nell'appalto per le piscine comunali e si è autosospeso dal Pd e dalla carica di sindaco. Il caso ha scatenato la polemica politica a livello nazionale, in particolar modo contro Guerini. "Il vicesegretario del Pd, Lorenzo Guerini, chiarisca la sua posizione in merito all'inchiesta della procura di Lodi. Secondo articoli di stampa, infatti, risulta che la procura indaghi per frode in forniture pubbliche a proposito della gestione della piscina 'Faustina': un impianto olimpico da 13milioni di euro voluto proprio da Lorenzo Guerini, allora sindaco del comune lombardo", attacca il deputato del M5S Alessandro Di Battista, "sembrerebbe, infatti - aggiunge - che questa operazione abbia creato quegli squilibri finanziari che poi avrebbero portato il suo successore, e braccio destro, Simone Uggetti, a truccare le gare per le altre piscine lodigiane. Chiediamo, quindi, che il vicesegretario del Pd sia trasparente e spieghi la sua posizione ai cittadini".
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata