Lingue, galateo e accoglienza culturale. I tassisti romani vanno a lezione
Iniziati i corsi organizzati dal Campidoglio. Dovranno imparare i fondamenti del ricevimento dei turisti

Tassisti romani a lezioni di buone maniere, lingue e cultura generale. Il Campidoglio fa sapere, con un comunicato, che sono iniziati i primi corsi di formazione per quasi 200 tassisti della Capitale: sono otto le classi impegnate nelle materie "inglese pratico", "galateo culturale" e "cultura dell'accoglienza".

Il corso si articola in cinque moduli formativi da 5 ore l'uno per ogni gruppo. La metà degli operatori è già in aula, il secondo gruppo partirà martedì 28 novembre. "Con il ciclo di lezioni vogliamo che gli utenti rimangano soddisfatti del nuovo servizio, che i tanti turisti che affollano la Capitale possano trovare nei tassisti un punto di riferimento - dichiara l'assessora alla Mobilità di Roma, Linda Meleo -. Abbiamo iniziato con le prime quattro classi, tema di studio l'inglese pratico e il galateo culturale".

"L'idea di formare gli operatori dell'accoglienza su un vero e proprio galateo dell'accoglienza fa capo alla nostra strategia di rilancio del turismo capitolino - spiega Adriano Meloni, assessore al Turismo di Roma -. I tassisti sono il biglietto da visita di una città, è fondamentale che partecipino consapevolmente a un indotto del valore di 10 miliardi annui". I corsi interesseranno 750 conducenti, che saranno formati su un'adeguata "cultura dell'ospitalità" nei confronti dei visitatori nazionali e internazionali.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata