Lele Mora tenta suicidio in cella

Milano, 30 dic. (LaPresse) - Lele Mora ha tentato il suicidio nel carcere di Opera a Milano, dove è detenuto. Lo riferisce in una nota il segretario generale della Uil Pa Penitenziari, Eugenio Sarno. "Nella tarda mattinata odierna - si legge nella nota del sindacato - il noto impresario attivo nel campo dello spettacolo Lele Mora ha posto in essere un tentativo di suicidio per asfissia". Lele Mora è ristretto nel reparto Nuovi Giunti del carcere milanese di Opera ed era già sottoposto a particolare sorveglianza. "Il tentato suicidio - prosegue la nota - è stato posto in essere con dei cerotti, regolarmente detenuti in cella, che Mora ha applicato su naso e bocca. L'intervento dell'agente di sorveglianza è stato efficace ed immediato". "Considerate le modalità, più che ad un reale tentato suicidio - ha detto Sarno a La Presse - è forse più appropriato riferirsi ad un gesto dimostrativo". "In ogni caso il clamoroso gesto - sottolinea Sarno - è solo uno dei circa 1000 tentati suicidi verificatisi in quest'anno nelle carceri italiane".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata