Lecce, trovato in mare cadavere di un uomo: pescava sugli scogli

Bari, 10 set.(LaPresse) - Il corpo galleggiava ancora sul pelo dell'acqua, così i passanti l'hanno notato e hanno compreso subito che si trattava di un cadavere. La salma di Antonio Di Gregorio, pensionato di Leverano di 74 anni, è stata recuperata dall'acqua a Porto Cesareo, nel leccese, intorno alle 13,30, non appena è stato dato l'allarme. I sanitari del 118 sono subito accorsi sul posto, gli scogli antistanti l'isoletta sulla quale sorge un noto ristorante, ma hanno solo potuto constatare la morte dell'anziano, avvenuta già da un'ora circa.

Diverse le ipotesi, l'uomo potrebbe essersi sentito male e poi essere caduto in acqua, oppure essere scivolato in mare e non essere più riuscito a guadagnare la riva. Il fatto certo è che questa mattina Di Gregorio si trovava lì perchè stava pescando, i carabinieri di Porto Cesareo e quelli della compagnia di Campi Salentina hanno trovato sugli scogli la canna da pesca e il cellulare del pensionato.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata