Lecce, proteste contro Tap: fermato un 52enne
La polizia ha arrestato un italiano di 52 anni, in seguito alle proteste di questa notte presso il cantiere del gasdotto Tap, nel leccese. È accusato di resistenza a pubblico ufficiale, lancio pericoloso di cose, lesioni aggravate a pubblico ufficiale e inottemperanza al foglio di via obbligatorio. L'uomo, già noto alle forze dell'ordine, era destinatario di un provvedimento di allontanamento per tre anni dal comune di Lecce. Al momento della perquisizione, secondo le forze dell'ordine, l'attivista 'No Tap' sarebbe stato trovato in possesso di pietre in cemento.