Lecce, infiltrazioni Sacra Corona Unita in slot machine: sequestro beni per 12 mln

(LaPresse) Dietro una società intestata a prestanomi compiacenti, costituita ad hoc, nascondevano i guadagni derivati dal gioco d'azzardo. La Guardia di finanza di Lecce hanno sequestrato beni per 12 milioni di euro a tre fratelli, ritenuti socialmente pericolosi in quanto contigui a clan della Sacra Corona Unita. Sequestrate in particolare le quote societarie e dell'intero compendio aziendale della società, che è titolare di oltre 1500 slot machine nel centro e sud Italia, per un valore complessivo stimato in oltre 7 milioni di euro. Inoltre i militari stanno procedendo alla confisca di un patrimonio di oltre 5 milioni di euro (30 immobili, quote societarie e conti correnti) riconducibili a tre fratelli.