Leader dei No Tav: "Amnistia per tutti i reati di protesta"

Lele Rizzo, uno degli storici leader del movimento No Tav, si espone dopo l'analisi costi benefici sulla Torino-Lione, secondo cui l'opera sarebbe un investimento poco conveniente: "Il cantiere va sgomberato e l'area deve essere smilitarizzata". Poi, chiede che vengano cancellati tutti i reati attribuiti in questi anni ai No Tav.