Le mani della Camorra su sale giochi e slot machine: 5 arresti
In manette a Caserta alcuni uomini legati al boss Michele Zagaria

Controllavano il mercato di sale giochi, centri scommesse e slot machine con metodi mafiosi in alcuni comuni della provincia di Caserta. Per questo cinque persone sono state arrestate dalla polizia di Stato e dai carabinieri del Ros e del comando provinciale di Caserta. Gli arrestati sono ritenuti responsabili di associazione mafiosa, concorso esterno in associazione mafiosa, concorrenza illecita e ricettazione aggravate dalle finalità mafiose.

Le indagini, svolte dai poliziotti della squadra mobile e dai carabinieri, hanno documentato il controllo, da parte di imprenditori e commercianti legati al boss Michele Zagaria, di sale giochi e centri scommesse e l'imposizione e la distribuzione esclusiva delle slot machine in alcuni comuni della provincia di Caserta.

Nel corso dell'operazione verrà data esecuzione a un decreto di sequestro preventivo di beni mobili e immobili per un valore di circa un milione di euro.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata