Lavoro, Camusso: Serve una patrimoniale, non bisogna temere le parole

Milano, 14 nov. (LaPresse) - "Serve una patrimoniale, non bisogna avere paura delle parole". Lo ha detto dal palco della manifestazione della Fiom in piazza Duomo il segretario generale della Cgil Susanna Camusso. Il Suo intervento è stato scandito dagli applausi dei suoi sostenitori, da molto fischi ed è stato disturbato da tensioni tra una cinquantina di antagonisti No Tav che, a volto coperto, hanno cercato di salire sul sagrato del Duomo e sono stati bloccati dalla polizia in tenuta anti sommossa. Alcune persone in piazza hanno anche cercato di lanciare uova verso il palco ma sono state bloccate dal servizio d'ordine della Fiom.

"Non si può continuare a tassare in basso - aggiunge - bisogna avere il coraggio di non colpire chi è debole ma chi i soldi ce li ha e non li investe per il Paese". "No ai finanziamenti a pioggia - conclude - no alla riduzione dell'Irap per le imprese che licenziano".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata