Lascia casa per entrare in Isis, padre: Vi sembra una terrorista?
A 'La vita in diretta' si affronta la delicata questione della 20enne Meriem Rehaily

A 'La vita in diretta' si affronta la delicata questione della 20enne Meriem Rehaily, che il 14 luglio 2015 è scappata di casa per entrare a far parte dell'Isis. L'inviata ad Arzergrande (Padova) intervista il papà, che mostra le foto della figlia: "Vi sembra una terrorista? Meriem è stata plagiata da qualcuno, lei è sempre stata bene in Italia ed era perfettamente integrata". Il dubbio che si sta insinuando tra gli inquirenti è che la ragazza possa tornare in Italia per attuare un'azione kamikaze. Il giornalista, in studio, Gian Micalessin,  spiega che "è un rischio concreto, perché in Siria l'Isis sta perdendo terreno e come Meriem ce ne sono altri 5mila pronti a sbarcare in Europa". Con il papà di Meriem c'è anche il sindaco di Arzergrande, Filippo Lazzarin che tranquillizza i propri cittadini: "Le forze dell'ordine mi dicono che non c'è nulla da temere".
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata