Lampedusa: sindaco contro i migranti
Il sindaco di Lampedusa Totò Martello fa dietrofront rispetto alla prima cittadina che lo ha preceduto, Giusy Nicolini, e va all’attacco dei migranti. "Lampedusa è al collasso, le forze dell'ordine sono impotenti, nel centro ci sono 180 tunisini molti dei quali riescono tranquillamente ad aggirare i controlli: bivaccano e vivono per strada", denuncia Martello, chiede la chiusura dell’hotspot sull'isola. "Siamo abbandonati", prosegue il sindaco, secondo il quale "i bar sono pieni di tunisini che si ubriacano e molestano le donne".