La vita in diretta, le testimonianze sul caso di padre Manelli

Roma, 17 dic. (LaPresse) - "Padre Stefano Manelli l'abbiamo venerato, ma non c'è mai stato patto di sangue". Per quanto riguarda le vocazioni forzate, "Padre Manelli diceva che è bene rispondere alla vocazione ma se questa non c'è non c'è. Tante suore possono affermare che lui le ha indirizzate verso matrimonio". Queste le parole suor Maria Gabriella, ascoltata a 'La vita in diretta' su Rai1, a proposito del caso di padre Manelli, accusato di abusi e forzature contro le suore ed ex religiose presso l'Istituto dei Frati Francescani dell'Immacolata di Avellino.

Le dichiarazioni della suora - fatte al programma prima del divieto per le religiose di rilasciare interviste - vengono invece smentite dalla madre di un'altra suora, la signora Giovanna: "Non è vero che c'era libertà. In 5 anni mia figlia è venuta una volta sola a casa".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata