La presidente dell'Antimafia campana indagata per voto di scambio a Salerno

Salerno, 18 set. (LaPresse) - E' indagata per voto di scambio di stampo mafioso Monica Paolino, presidente della commissione Antimafia in Regione Campania. La donna, eletta consigliera regionale nella lista di Forza Italia lo scorso maggio, ha ricevuto stamattina all'alba l'avviso di garanzia.

Paolino è la moglie del sindaco di Scafati Pasquale Aliberti. Anche il primo cittadino, insieme al fratello Aniello, la segretaria comunale Immacolata di Saia, il collaboratore Giovanni Cozzolino e un altro staffista, è coinvolto nell'indagine condotta dalla Dda salernitana che indagherebbe su appalti e incarichi affidati dall'ente. Per tutti loro l'accusa è di associazione di stampo mafioso. Stamattina le perquisizioni di carabinieri e Dia nell'abitazione di Paolino e e Aliberti, in quelle degli altri indagati, al Comune di Scafati e nell'ufficio di Paolino, all'isola F13 del centro direzionale di Napoli, dove ha sede il consiglio regionale.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata