La Costa Allegra non è più alla deriva

Genova, 28 feb. (LaPresse) - La Costa Allegra è da alcune ore rimorchiata dalla nave da pesca d'altura francese Trevignon, con rotta verso Mahè, sull'isola principale delle Seychelles. I passeggeri sono costantemente assistiti e informati dal comandante e dallo staff di bordo. Questa mattina è stata servita agli ospiti una colazione fredda. La nave dovrebbe arrivare all'isola giovedì mattina. All'inizio era stato ipotizzato di trainarla fino all'isola di Desroches ma poi la soluzione è risultata impraticabile.

Un elicottero, partito questa mattina da Mahé, sta per raggiungere il luogo in cui si trova la Costa Allegra. La compagnia Costa fa sapere che l'elicottero porterà cibo e strumenti di comunicazione (telefoni cellulari e radio vhs) alla nave. Gli ospiti sono stati invitati a preparare i loro bagagli in giornata per essere pronti quando sarà il momento di sbarcare.

Le autorità delle Seychelles stanno organizzando le modalità per trasferire le oltre mille persone tra passeggeri e membri dell'equipaggio della nave Costa Allegra su Mahe, principale isola dell'arcipelago. Alcune fotografie scattate oggi da un aereo militare indiano mostrano il mare calmo, centinaia di persone sul ponte dell'imbarcazione, che non appare inclinata. Il comandante Giorgio Moretti, direttore delle operazioni di navigazione di Costa Crociere, ha spiegato che un team di 15 esperti tra cui ingegneri, tecnici e altri sono diretti a Mahe in aereo per raggiungere l'Allegra via aerea e riparare i generatori.

In riferimento a quanto pubblicato dal sito del quotidiano inglese di shipping 'Lloyd's List', Costa Crociere conferma che la Costa Allegra è in regola rispetto a tutti i controlli effettuati dalle autorità competenti. Dall'aprile 2010 ad oggi la nave è stata sottoposta a 6 ispezioni di controllo: solo due di esse (gennaio 2011 ad Eilat e dicembre 2011 a Safaga) hanno notificato rilievi di minore entità, che sono stati prontamente sistemati entro i termini previsti dagli stessi State Port Control Inspectors che li avevano richiesti.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata