L'ultimo saluto di Milano al vigile ucciso

Milano, 21 gen. (LaPresse) - Questa mattina in Duomo a Milano si è svolto il funerale di Nicolò Savarino, vigile 42enne travolto e ucciso il 12 gennaio scorso da un suv. Il corteo funebre si è mosso da piazza Beccaria, dov'era stata allestita la camera ardente all'interno del comando della polizia municipale. Ad aprire il corteo alcune decine di vigili di quartiere, colleghi del vigile ucciso, in bicicletta. Subito dietro al feretro hanno sfilato in silenzio i familiari, molti colleghi di Savarino e alcune centinaia di milanesi. Tra le corone di fiori che le autorità cittadine hanno voluto donare, anche una della Camera del Lavoro e una della Cgil. Ai funerali hanno partecipato il sindaco di Milano Giuliano Pisapia, il presidente del consiglio regionale Davide Boni e il vice presidente della Provincia Umberto Maerlo. Tra le autorità presenti anche il questore, Alessandro Marangoni, il prefetto Gianvalerio Lombardi e il comandante della polizia locale Tullio Mastrangelo. Quando la bara del vigile ucciso ha fatto il suo ingresso in Duomo è stata accolta da un lungo applauso da parte dei colleghi e di alcune centinaia di milanesi che hanno partecipato alla cerimonia celebrata dal vicario episcopale don Erminio De Scalzi.

Durante l'omelia don Erminio De Scalzi ha detto in un passaggio che "chi i è responsabile della morte di Nicolò sarà consegnato alla giustizia, ma dovrà rispondere soprattutto alla giustizia divina, severa nella sua richiesta di conversione". "Chi lavora per garantire la pace e la sicurezza per la città - ha aggiunto - si deve sentire sorretto da un senso civico che metta al primo posto la dignità della persona umana. Tutti dobbiamo fare la nostra parte, nessuno escluso, i cittadini come le istituzioni".

Al termine della funzione la bara di Savarino, coperta di fiori e dalla bandiera di Milano, è stata trasportata sul sagrato del Duomo ed è stata accolta da un lungo applauso. Il feretro è stato poi portato all'aeroporto di Linate da cui è partito per la Sicilia, regione di nascita di Savarino, dove il vigile verrà sepolto.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata