L'Italia è divisa in due: freddo al Nord, mite al Sud
Sulle Alpi orientali qualche nevicata intorno ai 1500 metri

"Un'ampia area depressionaria insiste sull'Europa orientale e, in questo fine settimana, spingerà verso la nostra Penisola correnti relativamente fresche e umide. Tali correnti- spiegano i meteorologi del Centro Epson Meteo- renderanno le giornate piuttosto nuvolose e a tratti anche piovose. In particolare, oggi (sabato) la pioggia, comunque non particolarmente intensa o insistente, bagnerà più che altro il Centronord, mentre domenica verrà interessato più che altro il Sud con qualche pioggia anche sulle Alpi e sulle regioni del medio versante adriatico. Anche le temperature caleranno, in particolare al Centronord, dove si farà sentire un fresco tipicamente autunnale che, alla fine della giornata odierna, sulle Alpi orientali porterà addirittura qualche nevicata intorno ai 1500 metri".

Oggi prevalenza di tempo bello e soleggiato al Sud. Nuvolosità irregolare nel resto d'Italia, a tratti compatta tra il Nordest, con piogge sparse su Liguria di Levante, Emilia Romagna, Toscana, Umbria, nord Marche, zone alpine e prealpine di Lombardia,  Nordest e Sardegna. Rischio temporali tra l'estremo Levante ligure e le coste della Toscana. In serata migliora in Toscana, piogge sparse nel Triveneto, su Emilia orientale, Romagna, Marche, Umbria e Lazio. Rischio di rovesci o temporali su Romagna, nord Marche e Lazio.  Neve sulle Alpi orientali fino ai 1500 metri. Temperature massime in calo al Nord, in rialzo al Centro e sul basso Tirreno. Venti moderati su Mar Ligure, intorno alla Corsica, sul basso Adriatico e sull'alto Ionio; deboli altrove.

 Domenica giornata estremamente variabile: gli annuvolamenti si alterneranno a momenti soleggiati, che risulteranno più ampi sul medio Tirreno, nelle Isole maggiori e sulla Calabria. Le nubi più consistenti interesseranno il Nordovest, l'Emilia Romagna, le regioni centrali adriatiche e la Campania. Nel corso della giornata saranno possibili piogge isolate e a carattere intermittente su Alpi centro-occidentali, ovest Piemonte, Emilia Romagna, Marche, zone interne di Abruzzo e Molise. Rovesci e temporali su Campania, Puglia centrale e, dal pomeriggio, sulla Sicilia occidentale. Tra sera e notte tendenza a un peggioramento in gran parte d'Italia. Temperature in ulteriore calo al Nordovest, in aumento al Sud.

Secondo i meteorologi, lunedì su molte regioni si sentiranno ancora gli effetti del nuovo impulso perturbato giunto nella notte precedente. Al mattino precipitazioni sparse su regioni centrali, Nordest, Campania, ovest Sicilia. I fenomeni saranno probabilmente più intensi attorno all'alto Adriatico e sulla Campania. Spruzzate di neve sui rilievi del Nordest sopra i 1500 metri. Fenomeni residui nell'estremo Nordest, un po' più insistenti sulla Romagna; qualche rovescio isolato nel Ponente ligure. Schiarite in Toscana, ancora qualche pioggia nel resto del Centrosud: questi fenomeni saranno accompagnati da qualche temporale nel settore del basso Tirreno. In serata migliora anche sul Lazio.

Temperature per lo più in calo, inferiori alla norma al Centronord. Ventoso per Bora sull'alto Adriatico, Tramontana su Toscana e Liguria, Maestrale su Sardegna e Tirreno centrale. Martedì sull'Italia transiterà probabilmente una nuova perturbazione, ancora una volta seguita da aria molto fresca; questo sistema nuvoloso sarà accompagnato, probabilmente, da poche piogge, che dovrebbero interessare soprattutto il Centrosud. Per mercoledì si prospetta un generale miglioramento, in particolare dal pomeriggio. Nell'ultima parte della settimana sull'Italia giungeranno probabilmente nuove perturbazioni, la cui traiettoria al momento è ancora da definire.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata