Killer Delfino, mamma vittima: Uscirà da carcere, ho paura di lui
L'uomo, condannato a 16 anni e 8 mesi di reclusione, potrebbe essere fuori tra poco con un regime di semilibertà

"Noi abbiamo saputo ieri dai giornalisti che Delfino potrebbe uscire. Giorno dopo giorno girano sempre più il coltello nella piaga. Questa persona ha ucciso mia figlia con 40 coltellate e ora ha il diritto di uscire e andare a lavorare. Lui mi ha detto che me la farà pagare. Io l'ho denunciato e lui ha dovuto pagare solo 80 euro di multa, neanche un divieto di sosta. Delfino è tutelato, ma noi siamo abbandonati. La vita di una ragazza di 33 anni non vale 16 anni, ma che almeno gli facciano scontare la pena che gli hanno dato". A dirlo a 'La vita in diretta', su Rai1, tra le lacrime, è Rosa, mamma di Maria Antonietta Multari, uccisa nel 2007 dal fidanzato Luca Delfino. Il ragazzo, condannato a 16 anni e 8 mesi di reclusione, potrebbe essere fuori tra poco con un regime di semilibertà, uscendo di giorno per andare al lavoro, con l'obbligo di tornare in carcere la sera. "Io ho paura di uscire di casa - conclude la madre - mi dicono di stare tranquilla perché lui non può avvicinarsi, ma lui può fare di tutto, è una mina vagante".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata