Kenya, gli appuntamenti del secondo giorno del Papa in Africa

dalla nostra inviata Chiara Troiano

Nairobi (Kenya), 25 nov. (LaPresse) - Densa di impegni la seconda giornata del viaggio apostolico di Papa Francesco in Africa. Domani sarà il secondo giorno in Kenya, a Nairobi, e il pontefice vedrà il primo vero e proprio bagno di folla. Si inizia al mattino con l'incontro interreligioso ed ecumenico nel salone della Nunziatura apostolica. Saranno presenti i capi delle diverse confessioni cristiane (anglicana, evangelica, metodista, pentecostale, African inland church) e delle altre religioni (tradizionale/animista, musulmana) maggiormente presenti in Kenya.

Poi la Santa Messa nel campus dell'Università di Nairobi. La struttura contiene 300mila persone, ma grazie ai due parchi adiacenti i pellegrini presenti potrebbero arrivare fino a un milione, che potranno seguire la Messa su alcuni megaschermi. Qui il Papa arriverà a bordo di un'auto aperta e pronuncerà la sua prima omelia africana. Nel pomeriggio, alle 15.45 ora locale, le 13.45 in Italia, Bergoglio incontrerà il clero, i religiosi, le religiose e i seminaristi all'interno del campo sportivo della St. Mary's School. Il pontefice verrà accolto dal vescovo di Liaison Committee, dal presidente Aosk, dal presidente Rsck, dal superiore regionale dei padri Spiritani e dal parroco della Chiesa di St. Austin. Ultimo appuntamento della giornata e anche uno dei più attesi: la visita all'U.N.O.N, l'ufficio della Nazioni Unite di Nairobi. Qui Papa Francesco dovrebbe pronunciare il discorso centrale della sua visita in Kenya come messaggero di pace.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata