Kazakistan, procura Roma apre fascicolo su presunte omissioni

Roma, 29 lug. (LaPresse)- La procura di Roma ha aperto un fascicolo sull'espulsione di Alma Shalabayeva, la moglie del dissidente kazako portata via dalla sua casa alla periferia di Roma il 29 maggio scorso. Il fascicolo, in mano al pm Eugenio Albamonte, è senza ipotesi di reato e senza indagati. La procura ha dato mandato alla polizia di acquisire copia dei fascicoli relativi alla espulsione sia nell'ufficio immigrazione, che nella Prefettura della Capitale fino al giudice di pace. Nel mirino chi indaga le possibili omissioni sulle procedure.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata