Italiaonline, Fistel Cisl: "Almeno 200 dipendenti nella digital factory torinese"
Venerdì 27 aprile tutti i dipendenti di Italiaonline hanno incrociato le braccia in concomitanza con l'assemblea degli azionisti. Durante lo sciopero, indetto da Slc Cgil, Fistel Cisl e Uilcom Uil, anche un presidio davanti al centro congressi di Assago (Milano) dove si è tenuta l'assemblea. "L’azienda sostiene di recuperare sino a 200 dipendenti nella digital factory che sarà creata a Torino - ha dichiarato Nicola Milana, segretario regionale piemontese della Fistel Cisl - Noi come sindacato diciamo che almeno 200 dipendenti devono essere impiegati nella digital factory di Torino. Ne parleremo come sindacati in un incontro con la azienda il 3 maggio" ha concluso Milana