Irregolare 31% aziende ispezionate dai Nas in tutt'Italia per Natale

Roma, 21 dic. (LaPresse) - In vista del Natale i carabinieri del Nas hanno fatto scattare l'operazione 'Santa Claus' in tutt'Italia che ha portato all'ispezione di circa 3.500 aziende alimentari, di cui il 31% è risultato irregolare per violazioni di natura igienico sanitaria, strutturale e/o commerciale. Nel corso delle attività, i militari hanno sottoposto a sequestro oltre 350 tonnellate di alimenti per un valore di circa 3 milioni di euro, accertando 1.843 violazioni, segnalando alle Autorità Giudiziarie, Amministrative e Sanitarie i 1178 responsabili e contestando violazioni amministrative per quasi 1 milione e mezzo di euro. Nel corso della stessa operazione sono state chiuse o sequestrate 89 strutture. A Udine sottoposto a sequestro amministrativo un intero allevamento di trote (per un peso di 4 tonnellate circa). A Bologna sottoposte a sequestro sanitario 30 tonnellate di materie prime per dolci natalizi (uvetta, pistacchi, cioccolato, etc.) scadute anche da 4 anni. A Forlì un prosciuttificio importava prosciutti dalla Polonia ma ne rimuoveva i marchi e li confezionava sottovuoto etichettandoli falsamente come 'Prosciutto crudo di Parma D.O.P.'. A Caserta a seguito di un'ispezione ha accertato che un'azienda di prodotti ittici, peraltro abusiva, reidratava merluzzo essiccato immergendolo in acqua non potabile e di sconosciuta provenienza.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata