Insulti a Liliana Segre, la senatrice a vita: "Gente malata, ma io resisto a ogni bastonata"

"Non capisco perché perdere tempo ad augurare la morte a una 90enne, c'è già la natura che ci pensa", ha aggiunto la senatrice a vita

"La realtà a volte si abbatte sulla speranza come una bastonata, ma io di bastonate in vita mia ne ho prese tante e sono ancora qua". Con questo messaggio di resistenza la senatrice a vita Liliana Segre ha commentato le recenti notizie che la vedono al centro di quotidiani insulti razziali sul web. "Non capisco perché perdere tempo ad augurare la morte a una 90enne, c'è già la natura che ci pensa", ha aggiunto la senatrice a vita che poi ha parlato del raduno fascista di Predappio. "Impedire manifestazioni così? No, c'è la democrazia. Sotto il fascismo non si potevano fare le manifestazioni anti ma siamo in democrazia..."