Indignati, arrestato ragazzo con estintore

Roma, 18 ott. (LaPresse)- Fermato e arrestato il ragazzo che con l'estintore in mano, durante gli scontri di piazza San Giovanni a Roma, è stato definito il 'simbolo dello sfascismo'. Si tratta di uno studente, romano di 24 anni, noto con il soprannome di "er pelliccia", con qualche precedente per stupefacenti. È stato immortalato da numerosi fotografi, mentre svuotava l'estintore agitando l'erogatore in aria, per poi lanciarlo verso le forze dell'ordine. Il giovane è stato fermato sotto casa. Alle prime domande degli agenti della Digos si è giustificato dicendo di aver "usato l'estintore per spegnere l'incendio". Il ragazzo è stato anche riconosciuto da un funzionario della questura che durante gli scontri si trovava lungo la "traiettoria di tiro" dell'estintore. Per lui è scattato il fermo di indiziato di delitto per resistenza pluriaggravata.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata