India, fermi negoziati per liberazione italiani: riprenderanno domani

Bhubaneshwar (India), 22 mar. (LaPresse) - Non è stato fatto nessun passo in avanti nei negoziati fra il governo indiano e il gruppo di maoisti che hanno rapito i due italiani, Claudio Colangelo e Paolo Bosusco. Secondo quanto rende noto l'emittente Cnn-Ibn, i negoziati continueranno domani. Ad avviare le trattative stamattina è stato per i maoisti l'ex burocrate e attivista sociale BD Sharma, uno loro portavoce incaricato di tenere colloqui con i mediatori del governo. Il governo indiano invece è stato rappresentato da tre direttori generali dei diversi dipartimenti dello Stato dell'Orissa: il 'principal secretary' UN Behera, il segretario del dipartimento del Panchayatiraj PK Jena e il segretario degli Affari tribali e delle caste SK Sarangi. I Naxaliti, nome con cui vengono chiamati i ribelli maoisti in India, avevano chiesto al governo di scarcerare il maoista Amit Baghci oppure il loro negoziatore Kobad Gandhi.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata