Incidente sulla A21, tir salta corsia e uccide quattro musicisti
L'autista del tir non è in pericolo di vita. Cordoglio sui social per i membri della band cuneese

È ricoverato in stato di shock a Manerbio (Brescia) l'autista del tir che ieri sera sull'autostrada A21, all'altezza di Bagnolo Mella, nel Bresciano, ha travolto il pulmino dove viaggiava la band cuneese 'Tony Mac Music Show'. L'uomo, secondo quanto spiegato a LaPresse dalla polizia stradale, è ferito non in modo grave e non è in pericolo di vita. Per i quattro musicisti, di ritorno in Piemonte dopo alcune performance in Trentino, non c'è stato invece nulla da fare.

Hanno perso la vita il leader del gruppo Antonio Levrone, che oggi avrebbe compiuto 40 anni, il 32enne Paolo Papini, Marco Inaudi di 39 anni e il dj Gianpaolo Giacobbe, 45 anni. I quattro erano molto conosciuti nella zona tra Fossano e Cuneo e sulla loro pagina Facebook sono comparsi decine di messaggi di cordoglio. Sgomento per il tragico incidente a Murazzo di Fossano, nel Cuneese, dove Levrone viveva con la madre, ricoverata per problemi di salute a Savigliano.

L'INCIDENTE. Il tir aveva invaso la carreggiata opposta, travolgendo il pulmino che procedeva in senso contrario. L'impatto è avvenuto intorno alle 23.30 tra Brescia Sud e Manerbio, all'altezza del chilometro 226. L'autista che ha provocato l'incidente era stato subito sottoposto ai test per verificare i livelli di alcol e droga nel sangue, accertamenti che hanno dato un risultato negativo.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata