Incidente su una piattaforma Eni al largo di Ancona: trovato il corpo del disperso

La gru che stava effettuando delle operazioni di carico si sarebbe staccata dalla struttura finendo in acqua. Due feriti

È stato individuato, ma non ancora recuperato, il corpo dell'operaio disperso in mare, dopo un incidente che si è verificato sulla piattaforma Barbara F al largo di Ancona. Lo si apprende dalla guardia costiera. Il corpo del 63enne B.E. è stato trovato a 70 metri di profondità sotto la piattaforma. Eni, in una nota, esprime "profondo cordoglio alla famiglia del collega".

Secondo quanto reso noto da Eni, la gru che stava effettuando delle operazioni di carico si sarebbe staccata dalla struttura finendo in mare. Nella caduta, la gru ha colpito il supply vessel ferendo due persone a bordo dell'imbarcazione, G.G. di 53 anni e C.C. di 48 anni, entrambi operatori della società Bambini di Ravenna. Eni conferma che "il primo è già stato considerato fuori pericolo e il secondo sta tuttora ricevendo le opportune cure mediche". La società "ha immediatamente avviato le verifiche per fare luce sulla dinamica dell'accaduto e sta prestando la massima collaborazione alla guardia costiera, alla capitaneria di porto e ai vigili del fuoco supportandoli nel lavoro per la messa in sicurezza dell'area".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata