Incidente Bologna, colpo di sonno o distrazione dell'autista
Per la procura di Bologna potrebbe esserci un colpo di sonno o una distrazione dell'autista alla base dell'incidente di ieri tra un'autocisterna e un tir che ha innescato una serie impressionante di esplosioni, causando un morto e 145 feriti (nessuno in pericolo di vita). La vittima è proprio l'uomo che era alla guida dell'autocisterna, un vicentino di 42 anni. In mattinata il premier Conte ha fatto visita ad alcuni feriti ricoverati in ospedale, "Vista la dinamica - ha detto - siamo stati fortunati. Il problema non è annunciare nuove normative, ma vigilare sulla sicurezza". In Senato il ministro dei Trasporti Toninelli ha chiesto di non strumentalizzare quanto successo.