Inchiesta su Banca Popolare di Vicenza: sequestrati 106 milioni
Contestato il reato di ostacolo all'esercizio delle funzioni di vigilanza della Consob

La guardia di finanza di Vicenza, su incarico della locale Procura della Repubblica, ha eseguito un sequestro preventivo a fini della confisca di 106 milioni di euro nei confronti della Banca Popolare di Vicenza Spa, in liquidazione coatta amministrativa. Il sequestro avviene nell'ambito dell'indagine sulle presunte responsabilità nella gestione dell'Istituto bancario berico, che versa attualmente nella fase dell'udienza preliminare. Il provvedimento di sequestro, spiegano i finanzieri in una nota, fa riferimento "al reato contestato di ostacolo all'esercizio delle funzioni di vigilanza della Consob" che, secondo l'accusa, "è stato posto in essere in occasione dell'operazione di aumento di capitale compiuta dalla banca popolare nel 2014".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata