Incendiò casa per uccidere 6 persone: arrestato boss della 'ndrangheta
Presi di mira dei cittadini romeni, nell'abitazione c'erano anche due bambini piccoli

La polizia di Reggio Calabria ha arrestato un boss della 'ndrangheta reggina per tentato omicidio plurimo. L'indagine, condotta dalla squadra mobile di Reggio Calabria, ha consentito di accertare che era lui l'autore materiale di un incendio appiccato, a fine febbraio, ad un'abitazione nella zona sud di Reggio Calabria, allo scopo di uccidere sei cittadini stranieri di origine rumena, di cui due bambini in tenerissima età.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata