Immigrati, sul sito Istat arriva sistema dedicato a 'nuovi cittadini'

Roma, 24 giu. (LaPresse) - Da oggi è disponibile su www.istat.it il nuovo sistema informativo tematico dedicato a 'Immigrati e nuovi cittadini', che si pone come singolo punto di accesso multifonte a dati e metadati su questo fenomeno. Il sistema è diviso in aree tematiche - popolazione e famiglie; salute e sanità; lavoro; istruzione e formazione; condizioni economiche delle famiglie e disuguaglianze; assistenza; partecipazione sociale; criminalità - e all'interno di ciascuna area sono rese disponibili informazioni integrate, tratte da diverse rilevazioni ed elaborazioni realizzate dall'Istat.

Il corpo centrale del sistema è costituito da un data warehouse che raccoglie in un unico contesto semantico le statistiche sul tema con la finalità di renderle più facilmente accessibili e fruibili. Mappe, grafici dinamici e tavole multifonte permettono di osservare in maniera interattiva l'evoluzione della presenza straniera in Italia. Una parte del nuovo sistema è dedicata alle informazioni prodotte da Eurostat sulle migrazioni internazionali e sulla presenza straniera nei paesi europei. L'informazione statistica è corredata da sezioni dedicate alla descrizione delle principali fonti e dei termini utilizzati.

I riferimenti normativi e i documenti di indirizzo nazionali e internazionali offrono un quadro di riferimento imprescindibile per la comprensione del fenomeno. "Immigrati e nuovi cittadini" si pone anche come punto di raccordo tra enti che raccolgono e diffondono informazioni sul fenomeno e utenti. Un'ampia sezione è rivolta proprio ai progetti che l'Istat sta portando avanti insieme ad alcuni importanti soggetti del Sistan.

La sezione del data sharing, all'interno della quale sono disponibili per gli utenti alcuni "widget", permette la condivisione di tavole e grafici che si aggiornano in tempo reale. Questo tipo di condivisione, familiare ai fruitori dei social network, consente di incorporare contenuti all'interno di documenti esterni al sito dell'Istat, con un semplice copia/incolla di stringhe di testo.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata