Il Vaticano studia la scomunica per corrotti e mafiosi
E' quanto indicato nelle conclusioni di un forum nella Santa Sede

Il Vaticano sta studiando la possibilità di scomunicare corrotti e mafiosi. E' quanto indicato nelle conclusioni di un forum internazionale, organizzato dal Dicastero vaticano per il Servizio dello Sviluppo umano integrale, che si è svolto nella Santa Sede sulla lotta contro questi crimini. Al dibattito hanno partecipato 50 giudici antimafia, vescovi, vittime, giornalisti e intellettuali di tutto il mondo. Il gruppo, si legge nelle conclusioni, "sta lavorando allo sviluppo di un testo condiviso per guidare le iniziative future. Tra queste, si segnala al momento la necessità di approfondire, a livello internazionale e di dottrina giuridica della Chiesa, la questione relativa alla scomunica per corruzione e associazione mafiosa".
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata